martedì 21 novembre 2017

Aarhus East: una passeggiata fra architetture moderne e futuristiche

Una bella passeggiata da fare ad Aarhus è lungo le ampie strade del nuovo e modernissimo quartiere Aarhus East, che si trova nei pressi del porto, fronte mare, con splendide vedute sulla baia della città danese: ci si troverà ad ammirare numerosi edifici residenziali, dalle architetture audaci e futuristiche, tra i quali spicca il famoso Iceberg, un complesso residenziale caratterizzato da un bianco accecante, linee spezzate e forme triangolari, che fanno assomigliare questi edifici ad un gruppo di montagne di ghiaccio galleggianti sull'acqua, data anche la sua posizione fronte mare.

Il quartiere Aarhus East in primo piano, visto dall'alto







The Iceberg





Sulla Danimarca vedi anche:







lunedì 20 novembre 2017

Una città in 5 foto: Lisbona

In questa rubrica, attraverso 5 foto, cerco di esprimere, in modo sintetico, ciò che più mi ha colpito, interessato, incuriosito di una città che ho visitato o di un viaggio che ho intrapreso: infatti penso che, a volte, con le immagini, si comunicano le proprie emozioni meglio che con mille parole...

Luminosa, aperta, vivace, ricca di storia, la capitale del Portogallo ha molto da offrire a chi la visita: dagli animati vicoletti dell'Alfama ai magnifici punti panoramici (detti miradouro) raggiungibili sui colli che circondano la città vecchia e declinano verso il fiume Tejo, dai caratteristici tram gialli che sferragliano per le stradine in salita del centro a moderne e futuristiche stazioni come l'Estaçao d'Oriente,  da antiche chiese decorate da azulejos come Sao Vicente de Fora alla bellezza artistica dei monumenti patrimonio Unesco di Belem, dalla sontuosa Praça do Comercio aperta verso il fiume ai bastioni dell'antico Castelo che domina dall'alto.

Le case bianche e i tetti rossi della città vecchia 

Uno dei caratteristici tram gialli che risalgono le acciottolate e ripide vie del centro di Lisbona

Le torri del Castelo de Sao Jorge, in posizione dominante sulla città

Gli stretti viottoli dell'Alfama, che ricordano molto una medina orientale

Lo splendido chiostro del Mosteiro dos Jeronimos, patrimonio dell'Umanità Unesco, costruito in stile manuelino, con ricche decorazioni in pietra color miele

Sul Portogallo vedi anche:








domenica 19 novembre 2017

La gentilezza

"La gentilezza è la lingua che il sordo ascolta ed il cieco vede"

Mark Twain, scrittore americano (1835-1910)

Il sentiero Rilke: da Sistiana al Castello di Duino

Un bellissimo sentiero panoramico che si snoda su un ciglione roccioso a picco sul mare permettendo di raggiungere splendidi punti panoramici sulle falesie ed il castello di Duino, sulla baia di Sistiana e su tutto il Golfo di Trieste: la partenza è nei pressi dell'ufficio turistico di Sistiana ed il sentiero è di facile percorribilità.
Intitolato al poeta praghese Rainer Maria Rilke, che qui trovò ispirazione per le sue Elegie Duinesi, quando fu ospite del Castello di Duino fra 1911 e 1912, il sentiero è lungo 2 km e si percorre in circa mezz'ora.

Panorami sulla baia di Sistiana all'inizio del sentiero




il sentiero si snoda su un suolo di rocce calcaree
Panorami del castello di Duino dal sentiero Rilke






un gatto si crogiola al sole con il castello sullo sfondo
Panorama verso Trieste

Sul Friuli Venezia-Giulia vedi anche:

Vale il viaggio: Bocche del Timavo

Una città in 5 foto: Gorizia

Una città in 5 foto: Grado

Una città in 5 foto: Cividale del Friuli

Una città in 5 foto: Udine

Una città in 5 foto: Palmanova

Vale il viaggio: Villa Manin a Passariano (Ud)

sabato 18 novembre 2017

Una città in 5 foto: Ravello

In questa rubrica, attraverso 5 foto, cerco di esprimere, in modo sintetico, ciò che più mi ha colpito, interessato, incuriosito di una città che ho visitato o di un viaggio che ho intrapreso: infatti penso che, a volte, con le immagini, si comunicano le proprie emozioni meglio che con mille parole...

Uno dei posti più belli della Costiera Amalfitana è sicuramente Ravello, situato su una rupe in posizione panoramica sui sottostanti centri costieri di Maiori, Minori ed Atrani: il paese è caratterizzato da tranquille stradine, splendidi giardini panoramici, antiche chiese e ville con influenze architettoniche arabo-sicule, a testimonianza dell'antico splendore di questa città, che nel Medioevo  fu uno dei centri più prosperi della zona, arrivando ad avere una popolazione di 25000 abitanti, dieci volte più di quella attuale.

Uno scorcio panoramico sulla Costiera da Villa Rufolo, con in primo piano la duecentesca Chiesa e Oratorio della SS. Annunziata

All'interno del Duomo di Ravello si trova questo elegantissimo pergamo, opera di Nicola di Bartolomeo da Foggia (1272)

Una tranquilla stradina di Ravello su cui svetta il campanile trecentesco del Duomo

Giardini della Principessa di Piemonte

Via Richard Wagner, una stradina in lieve pendenza, alle spalle del Duomo, fiancheggiata da alberi e fiori

Sulla Campania vedi anche:
















mercoledì 15 novembre 2017

Vale il viaggio: Chiesetta di San Giovanni a Ranui (Val di Funes, Alto Adige)

In questa rubrica pongo l’attenzione su luoghi specifici, che ho visitato (laghi, ville, palazzi, musei, montagne, penisole, aree archeologiche, piazze, chiese, ecc.) :  di questi posti sono rimasto entusiasta ed ho pensato che era proprio valsa la pena intraprendere il viaggio fatto per scoprirli.

Una delle più suggestive vedute delle Dolomiti si può ammirare in Val di Funes, in località Ranui, dove, accanto ad un maso medievale, si trova un ampio prato, al centro del quale, in posizione amena, sorge questa chiesetta, dedicata a San Giovanni Nepomuceno, un gioiello barocco edificato nel 1744: sullo sfondo svettano aguzzi i picchi dellle Odle che chiudono, come una quinta teatrale, questo idilliaco paesaggio, fra i più fotografati dell' Alto Adige.





Sull'Alto Adige e le Dolomiti vedi anche:















martedì 14 novembre 2017

Your Rainbow Panorama (Aarhus, Danimarca)

Si tratta di un'installazione permanente, opera dell'artista danese Olafur Eliasson, posizionata dal 2011 sul tetto del bellissimo Aros, museo di arte contemporanea della città danese: è una passerella circolare lunga 150 metri e alta 3 metri, chiusa da vetrate che riproducono tutti i colori dell'arcobaleno in successione, attraverso le quali si può avere una visione a 360° di Aarhus da differenti e variamente colorate prospettive.
Un posto assolutamente da visitare, assieme all'interessantissimo museo, se ci si trova in questa sorprendente città danese

Esterno di "Your Rainbow Panorama"


Panorami di Aarhus attraverso "Your Rainbow Panorama"








Interno di "Your Rainbow Panorama"


Sulla Danimarca vedi anche:







Un'altra installazione di Olafur Eliasson in questo post: