domenica 11 giugno 2017

Vale il viaggio: Palazzo Reale di Phnom Penh

In questa rubrica pongo l’attenzione su luoghi specifici, che ho visitato (laghi, ville, palazzi, musei, montagne, penisole, aree archeologiche, piazze  ecc.) :  di questi posti sono rimasto entusiasta ed ho pensato che era proprio valsa la pena intraprendere il viaggio fatto per scoprirli.

Il complesso del Palazzo Reale di Phnom Penh è una struttura imponente, che si trova vicino al lungofiume: è formata da numerosi edifici caratterizzati da preziose decorazioni dorate e tetti in stile khmer, tra cui spiccano la Sala del Trono e la Pagoda d'Argento

Affacciato sul piazzale antistante il complesso palaziale si trova il Padiglione Chan Chaya, al centro del quale spicca l'immagine del re cambogiano

La Sala del Trono, costruita nel 1919


la Sala del Trono è caratterizzata da una torre alta 59 metri, con quattro facce che s'ispirano al Bayon di Angkor


La Sala del Trono è utilizzata per le incoronazioni ed altre cerimonie come ad esempio la presentazione delle lettere credenziali dei diplomatici stranieri


La Pagoda d'Argento (a sinistra), all'interno della quale si trova il Buddha di Smeraldo e, a destra, il Mondap (Biblioteca)

il complesso che ospita la Pagoda d'Argento ed altri edifici è circondato da un muro, ricoperto in tutta la sua lunghezza da un dipinto murale, che rappresenta il poema epico Ramayana

Santuario del re Norodom


Numerose statuette si trovano sulla scalinata del Mondap

Una riproduzione in miniatura di Angkor Wat si trova alle spalle della Pagoda d'Argento


il complesso della Pagoda d'Argento

Su Phnom Penh vedi anche:





Nessun commento: